giovedì 20 dicembre 2007

Fregola con arselle in brodo

Ancora tradizioni e ancora tradizioni sarde. Questa volta niente dolci e niente carne, ma un primo a base di pesce, nonché uno dei cavalli di battaglia del nostro Uncle Pigor.

Stiamo parlando della fregola con le arselle che oggi vi presentiamo nella versione in brodo. Per chi non la conoscesse, la fregola (sa fregula) è un tipo di pasta di semola tipico della nostra isola. C'è ancora chi la fa in casa, ma tipicamente la si compra già pronta, qui si trova ovunque, nel resto d'Italia non vi so dire, sarete voi a dircelo :-)

Ingredienti:
  • 1 kg arselle (il peso si intende con il guscio)
  • 250 gr. fregola
  • 2 spicchi aglio
  • sale q.b.
  • 400 gr. passata di pomodoro
  • 1,5 l. acqua
  • 1 scorfano
  • peperoncino a piacere
  • 1/2 pomodoro secco
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • olio extra-vergine d'oliva q.b.
Preparazione:Per prima cosa dovete spurgare le arselle. Mettetele quindi in un recipiente capiente in acqua fredda salata (l'acqua deve risultare più salata rispetto a quando si prepara la pasta). Lasciatele spurgare dalle 2 alle 6 ore, il tempo dipende da quanto erano già state spurgate in precedenza.
Trascorso quel tempo, fate soffriggere 1 degli spicchi d'aglio in poco olio. Controllate le arselle ad una ad una e, se sono vive, mettetele nella padella con l'aglio.

Nota: per capire se le arselle sono vive dovete provare ad aprirle una per una. Se tentano di richiudersi allora sono vive, altrimenti buttatele.

Coprite la padella e fate cuocere a fuoco moderato per 4-5 minuti, ovvero il tempo necessario per farle aprire. Scoperchiate, rimestate e continuate a far cuocere a fuoco lento per altri 5 minuti. Spolverate con il prezzemolo e spegnete.

A parte, spinate lo scorfano a crudo e preparate un brodo di pesce con il litro e mezzo di acqua, la testa, la lisca e la coda. Portate a ebollizione e da quando inizia a bollire calcolate mezz'ora.

Nota: la polpa dello scorfano usatela per preparare il vostro secondo :-)

A parte, tritate l'aglio rimanente, fatelo soffriggere, aggiungete quindi la fregola, la passata di pomodoro, il pomodoro secco a pezzetti, il prezzemolo, l'acqua delle arselle opportunamente filtrata e tutto il brodo. Portate a ebollizione e fate bollire per circa 10 minuti, quindi regolate di sale. Infine, sgusciate metà delle arselle e aggiungetele alla fregola, aggiungete l'altra metà con il guscio e fate cuocere per circa 10 minuti (il tempo dipende della fregola che state usando).

Slurp!

15 commenti:

  1. La fregolaaa!! Che buona!! Bravi!

    RispondiElimina
  2. Mai trovata qui in giro... prima o poi dovremo fare uno scambio di provviste!

    RispondiElimina
  3. Credo che neanche qui da me ci sia la fregola..boh!!Però sembra buona..mhhhh

    RispondiElimina
  4. Ho mangiato la fregola nell'estate del 2004 quando sono stata in vacanza all'isola di san pietro......che nostalgia!!! Baci

    RispondiElimina
  5. Cookie come secondo propongo la tua oratina :-)

    Elisabetta, bisognerebbe fare una lista di prodotti tipici per scoprire che cosa c'è e non c'è nelle altre regioni!

    Elisa mi sa che non l'abbiamo ancora esportata allora! Che peccato!

    Roxy che sollievo, almeno tu sai di cosa stiamo parlando :-)

    Ciao a tutte/i,
    Aiuolik

    RispondiElimina
  6. che buona che buona che buona!!! la fregola dopo supermercati e supermercati l'ho trovata all'esselunga sotto soffiata di gloricietta!! è buonissima!! l'ho preparata seguendo la ricetta scritta sulla confezione ma mo' so quale usare la prossima volta!
    Mia cara Trattoria!! vi faccio tantissimissimi auguri di cuore! Buonissimo Natale, e che i giorni del 2008 siano uno + bello del precedente! un bacio grande grande grande!

    RispondiElimina
  7. Viviana, buon ritorno a casa, buon riposo e buone feste!!! Al tuo ritorno noi saremo sempre qui :-)

    RispondiElimina
  8. buone le arselle! io le preferisco decisamente alle vongole veraci, sono più piccole e delicate

    RispondiElimina
  9. oioisantamammadeifelini!
    Aiuolik..... ma tu.... ma tu..... ma sei della terra mia!!!
    E nemmeno nemmeno troppo lontano da "casa" mia!!!
    Ma che meraviglia!
    Ma che emozione!
    Vengo qui attirata da un tuo commento e che trovo?
    Profumo di casa!
    O be.... intanto questo post è preferitato e sarà spulciato con la dovuta perizia nel corso dei prossimi giorni.... intanto!
    E poi nella mia prima venuta al di la del mare in Bella Terra Mia..... un salto da te ce lo devo fare di sicuro!
    In incognito.... ma se ti arriva una che miagola.... allora sospetta pure!
    nasinasifrementi (al profumo di mirto e bottarga)
    miciapallina felice

    RispondiElimina
  10. Ho avuto modo di provare questa pietanza è ottima, quando mi è stata proposta ho storto un pò il naso ma al primo cucchiaio mmmmmmmmm che bontà!! complimenti

    RispondiElimina
  11. Mi e' venuta l'acquolina in bocca.... Anche se vivo negli USA ho portato 4 pacchi di fregola da casa ma...le arselle sono piene di sabbia e strane qui.
    Pazienza ,quando torno a Cagliari ne faccio una scorpacciata!!!
    Ciao

    RispondiElimina
  12. Per me è una pietanza nuova: una di quelle cose che impari frequentando i blog amici e interessanti .
    Ciao
    Vi lacio gli auguri di Buon Natale e felice Anno nuovo.

    RispondiElimina
  13. Moscerino mi fa piacere che apprezzi :-)))

    Miciapallina, benvenuta in Trattoria...virtualmente e chissà, magari un giorno, concretamente :-) Però non miagolare troppo altrimenti il mio cane potrebbe infuriarsi!

    Anicestellato molti "continentali" rimangono un po' scettici all'inizio, ma solo all'inizio!

    Koala, benvenuta in Trattoria! E' bastato pubblicare la fregola che ho beccato altre due sarde nel mondo! W i blog!

    Lenny come dice Elisabetta bisogna fare uno scambio di provviste! Buon Natale e buone feste, noi stiamo aperti anche a Natale :-)

    Ciao a tutte/i,
    Aiuolik

    RispondiElimina
  14. Che nostalgia di casa,che mi hai fatto venire con questo piatto,purtroppo quest'anno mi tocca lavorare,quindi niente Natale in famiglia.
    Colgo l'occasione per farti i miei più sinceri auguri di buone feste.

    RispondiElimina

Non essere timido, lasciaci un commento!