mercoledì 30 marzo 2011

Abbecedario culinario: Danubio alla nutella

Donatella era una non cercarla quaggiù
se ce stata è cascata spappolata nel blu
[Donatella - D. Rettore]

Chiamateci prevedibili, ma non banali... La versione dolce del Danubio proprio non poteva mancare su questi monitor e nell'abbecedario culinario (o abbecedario dei dodici mesi, come l'ha ribattezzato il nostro amico Sergio)...e i colleghi di Aiuolik questo fatto l'hanno apprezzato molto e anche la nostra guest star non è stata a guardare e forse non si è neanche posta troppo il problema del perché questo dolce porti il nome di un fiume (Donau per lei). L'unico commento è stato sulla Nutella e abbiamo così scoperto che durante i mondiali la Nutella non era solamente la colazione dei calciatori italiani, ma anche di quelli francesi, tedeschi e austriaci... Uno "scandalo" l'ha definito la nostra guest star, per noi più semplicemente "business is business" e poi...a voler essere precisi...i calciatori spagnoli non mangiavano pan y nutella e hanno vinto. A voi le conseguenze. Noi possiamo solo dire che dopo 2-3 palline di Danubio alla Nutella non avremmo neanche la forza di entrare in campo a giocare!


A proposito di "prevedibili ma non banali", questo Danubio è stato fatto con il lievito madre, ma che ve lo diciamo a fare ;-)

Una nota sulla foto che vedrete lì in basso...stavolta ci sa che saranno in pochi a coglierne il significato, ma non preoccupatevi, è una foto un po' nerd ;-)

Ingredienti:
  • 160 gr. di lievito madre
  • 1 cucchiaino di miele
  • 350 gr. di farina 00
  • 250 gr. di farina manitoba
  • 4 uova + 1 tuorlo per spennellare
  • 1 bustina di lievito secco
  • 100 gr. burro
  • 3 cucchiaio + 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 cucchiaino di sale
  • 250 ml. di latte
  • 250 gr. ca di Nutella
Preparazione:
Nella macchina del pane o nella vostra impastatrice di fiducia, mettete il lievito madre, il cucchiaino di zucchero, il cucchiano di miele e il latte tiepido fate lavorare per 15 minuti. Lasciate riposare per un'ora, quindi aggiungete le uova, il restante zucchero, il sale e la farina fate impastare. Versate da ultimo il burro fuso raffreddato e impastate ancora aggiungendo il resto della farina, se serve. Lasciate andare il programma impasto da 1 h. e 30'. Al termine del programma, coprite con una coperta e lasciate lievitare per circa 10 ore.
Trascorso quel tempo, estraete l'impasto, pesatelo e fate delle palline più o meno delle stesse dimensioni (le nostre erano di circa 90 gr. ciascuna), all'interno della pallina mettete un cucchiaino e mezzo di Nutella, quindi chiudetela bene e mettetela in una tortiera a base tonda. Ponete tutte le palline distanziandole un poco tra di loro e mentre portate il forno in temperatura a 180° lasciate riposare ancora. Prima di infornare, spennellate la superficie delle palline con poco latte. Infornate e fate cuocere per 30 minuti.

D come...
...Divertirsi

8 commenti:

  1. ecco vedi? mia figlia mi ha detto -"mamma fammelo alla nutellaaaaaaa" ahahahah quindi altro che banale, mi sembra assolutamente obbligatatorio!
    ***
    cla

    RispondiElimina
  2. golosissimo ! un dolce conviviale e goloso, mi piace tanto !

    RispondiElimina
  3. hahahahahah
    troppo forti! accidenti, una o due o tre palline le mangerei cosììììì volentieri adesso!!!
    mmmmmmmmmmmm
    baciusss
    brii

    RispondiElimina
  4. il danubio più goloso della rete, complimenti non è facile farlo sei stata bravissima

    RispondiElimina
  5. questa versione di Danubio è da sbavamento totale!!! :P*************

    ah e... io avrei messo la foto compreso chi scattava la foto della foto... mi sono capita?! 0.o ... :DDDDDDD

    RispondiElimina
  6. http://gatadaplarr.blogspot.com/2011/04/torta-danubio-vegetariana.html

    ecco l'altro Danubio salato... :P

    Bacioniiiiiiiiiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  7. Eccomi, in ritardo come sempre:
    http://www.cookingstefy.it/archives/437
    Ciao!

    RispondiElimina
  8. yupeduuuuu
    il danubio dubbioso in arrivo!
    :-DDD
    baciusss
    brii

    RispondiElimina

Non essere timido, lasciaci un commento!