venerdì 1 ottobre 2010

Tagliata di tonno al sesamo con riso venere

Ormai le ricette scritte sulle confezioni del cibo che compriamo non ce le lasciamo sfuggire e se il cibo finisce prima delle nostre sperimentazioni o lo si ricompra o si adatta la ricetta. Così quella confezione di tre tipi di riso Uncle la comprò con tutte le buone intenzioni di farci la ricetta riportatavi sopra. Parte del riso è stata invece usata per riempirci dei pomodori in questo modo e una parte è stata apprezzata dalla farfalline (accidentaccio!). Così il giorno che il tonno era lì, mancava giusto il riso...e invece no! I Trattori hanno tirato fuori dal cappello (vabbè, la dispensa!) una confezione di riso venere ancora intonsa. Siccome l'uso di quest'ultimo è consigliato con piatti di carne e di pesce...ecco che per ogni problema c'è la sua soluzione!

Ingredienti (per 2 Trattori):
  • 200 gr. di riso venere
  • 300 gr. di filetto di tonno
  • semi di sesamo
  • olio extra-vergine d'oliva
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • una mangiata di asparagi verdi
  • senape di Digione
Preparazione:
Cuocete il riso venere, scolatelo, conditelo con un po' di burro e lasciatelo raffreddare dentro degli stampini.
Dividete il tonno in due parti per il lungo. Spennellate entrambe le parti con olio su tutti i lati, passarli sopra i semi di sesamo e cospargete con timo, sale e pepe. Fate scaldare una padella antiaderente e fate rosolare il tonno 1 minuto su tutti i lati, girando una sola volta. 
A parte, cuocete gli asparagi per pochi minuti in acqua bollente.
Servite il tonno, accompagnato dal riso e dagli asparagi conditi con poco olio e un po' di senape.

Sesamo e Venere riducono il tonno in...
...bontà!

3 commenti:

  1. Anche io ho del riso venere (confezione "tonsa" ma discretamente piena) e se ci trovo le farfalline dentro le uccido con il bazuka stavolta! :)

    RispondiElimina
  2. Farfalline maledette. Ci siamo trovati la casa infestata al nostro ritorno dalle ferie. Le varie farine, quelle che si sono salvate dall'attacco le abbiamo chiuse in sacchetti di plastica, quelli per conservare il cibo nel congelatore. Speriamo di tenerle lontane!
    Ma lo sapete che siamo arrivati fino ad un ora di macchina da Cagliari?
    Non è che bologna sia lenta, e non volevo assolutamente dire che Sassari sia migliore come moda o musica rispetto a Bologna. Volevo solo sottolineare che il nostro approccio iniziale con qualsiasi città che abbiamo visitato è con i negozi di moda e, spesso e volentieri, quello che abbiamo riscontrato è che la tanto decantata Bologna della musica, di musica ne fa ben poca e quella poca che c'è sono praticamente cover band e basta. Gruppi di un certo livello la evitano come la peste. Meglio Firenze, Modena, Milano e Udine.
    Per quello che è la moda, in Sicilia (tanto per fare un esempio) abbiamo visto cose che a Bologna non si sono mai viste. Se cerchiamo scarpe, si deve andare a Modena o a Ferrara.
    Quello che trovi di carino lo trovi nei negozi gestiti dai cinesi che è la stessa roba che trovi ai mercati e che è la stessa cosa che trovi, a prezzi più che raddoppiati, in certi negozi gestiti da italiani. Sassari, vuoi per l'ora in cui abbiamo fatto il nostro tour non abbiamo trovato nulla di interessante ma mi sembrava inutile sottolinearlo.
    Un abbraccio.
    Luca
    Luca&Sabrina

    RispondiElimina
  3. che gran bel piatto molto raffinato

    RispondiElimina

Non essere timido, lasciaci un commento!