giovedì 13 maggio 2010

Strangozzi all'aragosta

Del maiale, si sa, non si butta via niente...dei crostacei invece sì, e parecchio. Se però si è un po' accorti si possono sfruttare al massimo anche le potenzialità offerte dai crostacei, se poi si tratta di una Sign.ra Crostacea, allora ne vale ancor più la pena. 

Ecco dunque che per preparare l'aragosta alla catalana come da ricetta MuVarA, una Sign.ra Crostacea è stata decapitata e la sua testa è finita nel sugo dei nostri Trattori. Detto così obiettivamente sembra tutto un po' macabro, ma se vi foste trovati davanti questo sugo l'avreste pensata diversamente!

Per chiudere in bellezza nel sugo i Trattori hanno immerso gli strangozzi...e la cena è servita!

Ingredienti (per 2 Trattori):
  • la testa di un'aragosta
  • 1 spicchio d'aglio
  • 250 cc. di pomodori pelati
  • 1 bicchieri d'acqua
  • 1 pizzico di sale
  • 180 gr.  kg. di strangozzi
Preparazione:
Sbollentate l'aragosta in acqua bollente per circa 10 minuti, dopodiché tagliate le chele. Fate soffriggere l'aglio in una pentola, in cui aggiungerete i pomodori, la testa dell'aragosta e le chele, l'acqua e il sale. Cuocete a fuoco medio per circa 40 minuti.
A parte cuocete gli strangozzi, circa un minuto prima che siano al dente scolateli e terminate la cottura facendoli saltare nel sugo d'aragosta.

Dentro le chele, un mondo da scoprire...

7 commenti:

  1. sarà che ormai sono più cinica di un macellaio e di un pescivendolo messi insieme, ma a me non sembra macanro, sembra soltanto buono!!! Anche a quest'ora :)) (sveglia per infornare il pane poi, è grave dottore? Tutta colpa del lm :))
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  2. che buoniii!!! io li mangerei anche ora,che fame!

    RispondiElimina
  3. io sono come cib, al posto del cuore ho lo stomaco.
    e poi chi l'ha detto che l'aragosta non è come il maiale?

    RispondiElimina
  4. @Cib, tu c'hai grossa crisi, io non mi alzerei così presto per nessun lm al mondo :-)))

    @Sweetmaremma, apparecchio?

    @Enza, io non l'ho mai detto, per capire se è vero bisognerebbe pesare lo scarto dell'uno e dell'altra, ossi vs. corazza :-)

    RispondiElimina
  5. ECCO ! si si, questo appartiene ai piatti che divorerei anche da sazia ! bellissimi

    RispondiElimina
  6. Sono della stessa pasta di Elvira ed Enza, telecomandata dallo stomaco :-)
    Credo che l'aragosta alla catalana sia una delle cose più buone mai mangiate. Se preceduta da una pasta del genere, ancora meglio.
    Buon WE
    A.

    RispondiElimina
  7. Mi sembra di sentirne il profumo ... e si che è proprio una signora Crostacea, la migliore direi!
    Buon fine settimana

    Marika

    RispondiElimina

Non essere timido, lasciaci un commento!