venerdì 26 febbraio 2010

Il venerdì napoletano: Panuozzo a lievitazione naturale


Era da un po' che non avevamo un venerdì napoletano in Trattoria, ci voleva il lievito madre (ancora lui!). Tra le tante sperimentazioni con il lievito madre, mentre preparava la pizza Aiuolik si ricordò di quel buonissimo panuozzo che i Trattori prepararono e mangiarono per inaugurare il fornetto del nostro Stitch. Il pensiero successivo è stato quindi: perché non farlo anche con il lievito madre? Giusto, perché no?

In pratica, nessuna nuova ricetta per la Trattoria, visto che la ricetta è quella della pizza. Siccome però Aiuolik ha apprezzato molto il suo panuozzo, ha deciso di condividerlo con voi ed è anche un omaggio ai nuovi possessori di lievito madre :-)

Ingredienti (per 4 panuozzi):

  • 130 gr. lievito madre
  • 400 gr. farina manitoba
  • 250 gr. acqua
  • 2 cucchiaino d'olio extravergine d'oliva
  • 12 gr. sale

Preparazione:
Impastate gli ingredienti con la macchina del pane (programma impasto). Dividete quindi in due panetti, coprite con un canovaccio infarinato e conservate in luogo caldo (circa 40° C) per circa 10-12 ore.
Trascorso questo tempo, dividete l'impasto in quattro e preparate i filoncini. Infornate sulla pietra refrattaria in forno già caldo a 250° C per circa 10 minuti. Farciteli a piacere. Sono buoni caldi oppure freddi, ma il loro massimo lo danno quando sono ancora caldi.

Da non perdere!

8 commenti:

  1. Io ho da poco il lievito madre e mi piacerebbe provare questa ricetta, spero solo che mi venga bene...ciao e grazie...Luciana

    RispondiElimina
  2. Sono davvero piena di ammirazione per i vostri lievitati. Purtroppo la parola "lievito madre" ha su di me un effetto deterrente. Vabbè, tanto i lievitati sono ancora tabu, quindi me li godo solo in foto da voi.
    Baci e buon weekend
    Alex

    RispondiElimina
  3. Talos e qualos a Alex, ma lo sapete gia' :)
    Il panuozzo, e' una vita che non lo mangio! Appena finisce la dieta rapisco il marito e lo porto a Pontecagnano (e si, perche' il panuozzo e' un po' piu' della provincia di Salerno che di Napoli :)

    Per il momento cerco di rimuoverlo dalla memoria. Bacio! :)

    RispondiElimina
  4. In effetti è proprio un pèeccato perderseli....sono invirantissimi! Baci e buon we

    RispondiElimina
  5. che buoni...peccato che non ho il lievito madre....un bacio
    Annamaria

    RispondiElimina
  6. In trattoria si saranno tutti leccati i baffi! Non abbiamo mai mangiato il panuozzo ma ne abbiamo sempre sentito parlare, grazie per averci fatto rifare gli occhi, però in questo momento sentiamo fortissima la mancanza del lievito madre!
    Buon fine settimana
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  7. Il panuozzo è una tra le cose più buone del mondo :) Baci Lauradv

    RispondiElimina

Non essere timido, lasciaci un commento!