lunedì 27 ottobre 2008

Pesto alla MuVarestre

A qualche giorno dalla scadenza, eccoci pronti anche noi a presentare la nostra rielaborazione del pesto.


Premettiamo che qui in Trattoria la parola pesto l'abbiamo sempre abbinanata all'aggettivo genovese e ogni anno prendiamo basilico, pinoli, parmigiano, pecorino, aglio e olio e lo prepariamo (vedi qui). Pertanto il concorso lanciato da Fiordisale ci ha permesso di uscire dagli schemi e di scoprire nuovi abbinamenti e nuovi sapori che a noi personalmente sono piaciuti tantissimo. Inoltre di pesti in giro per il web in questo periodo se ne vedono così tanti che verrebbe voglia di provarli tutti!

Probabilmente abbiamo inventato l'acqua calda e magari un pesto così in tanti l'avete già provato. Per noi è stata una novità, ci è piaciuto e con questo partecipiamo all'evento!

L'idea è stata:
  • sostituiamo qualcosa di verde con qualcosa di verde [basilico --> rucola]
  • sostituiamo qualcosa di formaggioso con qualcosa di formaggio [pecorino + parmigiano --> pecorino spagnolo]
  • sostituiamo qualcosa di scanocchioso con qualcosa di sgranocchioso [pinoli --> nocciole + pistacchi]
  • lasciamo invariato il resto
Questo pesto noi l'abbiamo usato per una calamarata verde!

Ingredienti:
  • 250 gr. di rucola
  • 100 gr. di pecorino spagnolo a scagliette
  • 50 gr. di nocciole sgusciate
  • 50 gr. di pistacchi sgusciati
  • 1 spicchio d'aglio
  • olio extra-vergine d'oliva q.b.
Preparazione:
Nel mortaio pestate la rucola con le nocciole e i pistacchi. Aggiungete l'aglio e quindi il pecorino. Aggiungendo l'olio a poco a poco per dare la giusta consistenza.

Nota: In mancanza del mortaio, tritate tutto nel mixer a velocità bassa.

Tritare-mescolare-sbattere!

12 commenti:

  1. con rucola e pistacchi non può che essere delizioso!!!

    RispondiElimina
  2. bellissima rivisitazione...e mi ha fatto sorridere la descrizione dei passaggi mentali nella sostituzione...anche io ci ho pensato su e così ho scoperto che inventare è bello ma non facilissimo! p.s. ho usato anche io il mixer e mi sentivo in colpa! ahaha

    RispondiElimina
  3. Complimenti per l'idea di questo pesto...cambiando pochi ingredienti hai realizzato un pesto gustosissimo!!
    un bacio

    RispondiElimina
  4. siete troppo forti!
    buonissimo lunedì!!
    bacioniii

    RispondiElimina
  5. buonissimo questo pesto...mi inviti a pranzo?
    Annamaria

    RispondiElimina
  6. Bellissimo! Amo i pistacchi nella pasta, e poi tutto sto verde è allegrissimo! Elga

    RispondiElimina
  7. Ma è semplicemente bello a vedersi e deve essere anche decisamente buono da mangiare!!! Bravissimi!!!

    RispondiElimina
  8. Mi piace troppo questo colore brillante!!! Sono qui per lo scambio, accetto volentieri ma con una piccola sostituzione a ritroso...prima o poi imparero' ad apprezzare il pecorino, ma per ora.... ;)

    PS: auguri per la nascita di Ilviooooo!!! Ho un cugino che si chiama cosi', pensavo fosse l'unico, e' un bel nome!

    RispondiElimina
  9. Che bella ricetta !! Bravissima !! Ciao !!

    RispondiElimina
  10. Ed anche questo pesto sembra proprio da provare, adesso manca solo il mio

    RispondiElimina
  11. proverò la versione basilico e pistacchi, la rucola ha un gusto che non mi attira

    RispondiElimina

Non essere timido, lasciaci un commento!