martedì 2 dicembre 2008

Durelli di pollo

Il piatto di oggi forse farà storcere il naso a un po' di gente, di sicuro ai vegetariani. Ma i nostri clienti affezionati lo sanno, qui in Trattoria si mangia di tutto e Aiuolik, nonostante sia stata vegetariana per una settimana (beata gioventù!), sapete bene che adora i cibi a base di carne (seguiti da un buon dolce, of course!). Così oggi presentiamo la ricetta dei durelli. Che cosa sono i durelli? I pancini del pollo. A dire il vero non sappiamo se siano facilmente reperibili in tutta Italia, qui da noi si trovano in quasi tutte le macellerie o, come diremmo dire se fossimo uno spot pubblicitario, nelle migliori macellerie!

Ingredienti:
  • 500 gr. durelli
  • 1/2 cipolla
  • olio exta-vergine d'oliva
  • 1/2 bicchiere di aceto
  • 1/2 bicchiere di acqua
  • sale q.b.
Preparazione: Fate soffriggere la cipolla, aggiungete i durelli e fate saltare in padella per qualche minuto in modo che comincino a colorare.

Aggiungete quindi l'aceto e l'acqua, coprite e lasciate cuocere per circa 10 minuti. Regolate di sale e completate la cottura per altri 10 minuti senza coperchio per far rapprendere il sughetto. Servite caldo.

Chi la dura la vince!

28 commenti:

  1. Cosa mi hai fatto ricordare!!!
    Mia nonna adorava i durelli e li preparava con il risotto magari aggiungendo anche qualche cresta di gallo ;-)
    Grazie!!!!!

    RispondiElimina
  2. Ai durelli si possono aggiungere anche i fegatini e i cuori di pollo. A me piacciono molto!
    Inoltre se al posto dell'aceto ci mettete un quantitativo d'acqua sufficiente per far cuocere del riso, insieme ad una bustina di zafferano di San Gavino Monreale, lo spettacolo gustativo sarà completo!
    Saluti!
    Antonello

    RispondiElimina
  3. Non sapevo esistesse una vera ricetta per i durelli, di solito una volta finivano nel lesso! Buona giornata

    RispondiElimina
  4. dovrò dire a mia mamma di non gettarli quando prepara i polli per il congelamento! Non li avevo mai considerati! Dovrò provare!
    Marty

    RispondiElimina
  5. a me il naso non lo fanno storcere...quando li trovo al super li compro sempre:-) fritti in padella con le patate:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  6. Ciao, sono Luisa di Stegnat de Polenta, ti leggo sempre ma è la prima volta che commento...ma di fronte a questo godurioso piatto non posso farne a meno...i durelli sono una bontà li appena mangiati anch'io solo che qui si cucinano con pomodoro prezzemolo e aglio tritati....altro che storgere il naso ciao

    RispondiElimina
  7. si tratta in realta di una leccornia mia madre li facevo con il pomodoro

    RispondiElimina
  8. sono reduce dall'anatomia di un volatile di cui parlero' prossimamente, ma non sapevo che quella parte del pollo si chiamasse cosi' e a dire il vero non credo di averla mai mangiata, se non forse in brodo...bello bello imparare, non credo che qualcuno sia inorridito!

    RispondiElimina
  9. Ciao! approfitto di questo tuo bel post, per approfondire una cosa che mi sta molto a cuore. il tuo post inizia dicendo che l'argomento di cui parli potrebbe far storcere il naso ai vegetariani.
    Allora da ex vegetariana (per molti anni della mia vita) ti dico che storcerei più il naso davanti ad una fiorentina.
    Mangiare le interiora è un atto di rispetto per un animale che "muore per nutrirci". E' giusto mangiare tutto quello che è disponibile... una volta che si è fatto il sacrificio
    o non è così?? scusa se approfitto del tuo spazio! ma ci tengo a questa cosa! un bacio!

    RispondiElimina
  10. Grazie a tutti per i commenti, soprattutto perché abbiamo scoperto che c'è tutto un mondo a noi sconosciuto davanti ai durelli e quindi la prossima volta sperimenteremo nuove ricette :-)

    Per quanto rigaurda Ciciuzza mi ha fatto piacere il commento, anche perché è bello che si tragga spunto da un post per parlare un po'. Io non faccio testo (la fiorentina me la mangerei anche ora) ma credo che quello che dici tu sia molto interessante e mi piacerebbe se altri vegetariani (o ex) dicessero la loro!

    Ciaooooo

    RispondiElimina
  11. io mai sentito parlare di durelli....però però peròòòòòò trattora perdonami ma mi fanno impressione.... :(

    RispondiElimina
  12. Proprio oggi al supermercato ho preso i durelli di pollo visto che è raro vederli per me! Non sapendo però come cucinarli ho cercato un po' di ricette in rete... e devo dire che ho molto gradito la tua! ;D
    Li ho già preparati e sono ottimi! ;D

    RispondiElimina
  13. mia madre li cucinava cosi:500 gr. durelli.kg.1 di cipolle bianche finemente affettate,150 gr.luganega,300 gr. patate a cubetti,un dado da brodo,sale,pepe,poco olio,poco burro.Rosolare i direlli in olio e burro.aggiungere salsiccia e cipoll,patate a cubetti e cuocere molto molto lentamente fino a quando le cipolle sono quasi sfatte,dado sale e pepe.curare e girare sovente (non deve attaccare sul fondo e il sugo deve risultare denso ma morbibo)accompagna con polenta o pure' di patate e poi mi direte.........

    RispondiElimina
  14. @Rosanna: Grazie! Il prossimo inverno proveremo!

    Ciaoooo!

    RispondiElimina
  15. I duretti di pollo sono una squisitezza,in Sicilia li faciamo in moltissimi modi e con altre frattaglie.Buoni

    RispondiElimina
  16. io li compro gia' puliti al supermercato.li cucino con tante cipollr bianche affettate,aggiungo luganega a tocchi,un po' di concentrato,ma solo un po',e buon appetito con una bella polenta....

    RispondiElimina
  17. io li faccio con le creste e i fegatini, alloro, prezzemolo, burro e brodo, in casa sono molto apprezzati, ciao

    RispondiElimina
  18. benissimo mi aggiungo anch'io ai commenti, è la prima volta, io le interiora,fegatini e durelli è una vita che li cucino con cipolla,sedano, carote soffritti e bagnti con vino bianco e aggiunta di posa salsa,dado sale pepe e con un buon contorno di polenta.sono ottimi!! buon appetito! linus

    RispondiElimina
  19. E' interessante notare come i durelli di pollo abbiano interessato in tanti e che vengano realizzati in tanti modi diversi, tutti da provare!

    Ciao Anonimo, benvenuto in Trattoria!!!
    Ciao Rosanna, benvenuta in Trattoria!!!
    Ciao Annarosa, benvenuta in Trattoria!!!
    Ciao Linus, benvenuto in Trattoria!!!

    RispondiElimina
  20. Buongiorno a tutti ! Invece da noi, in Etiopia ed in Eritrea, i durelli vengono cucinati assieme alle altre parti del pollo;si fa'friggere la cipolla sminuzzita con dell'olio (burro locale)aggiungendo il pomodoro ,la salsa di peperoncino + spezie. Appena cotto si aggiunge del sale e dell'acqua che poi servirebbe per cucinare tutte le parti del pollo (ovviamente senza la testa, l'intestino e le zampe). Dopo di che vengono aggiunte delle uova (lesse a parte) sempre dentro la pentola . Cotto viene servito e mangiato accompagnato con l'Ingera'(una sorta di pane che assomiglia alle crepes). Lo ZIGNI' e' un piatto prelibato , soprattutto per chi ama il piccante. Grazie!
    Efrem Yecunoamlak

    RispondiElimina
  21. ..............uhmmm che bontà li ho preparati con cipolla patate pomodorini sale zenzero ed un pizzico di origano a fine cottura..........
    mio nonno diceva nulla va buttato...edio aggiungo c'è sempre qualcuno che in cucina ne sa più di te.............Saluti.....GioMaria

    RispondiElimina
  22. Fatti, buonissimi! Di solito li faceva in altri modi. Molto buono veramente con l'aceto. Ho aggiunto due foglie di salvia e alla fine ho tirato la salsa con un pezzetto di burro. Un pizzico di pepe bianco.
    Grazie mille.

    Ciao

    Andrea75

    RispondiElimina
  23. @Andrea il tuo commento non può che farci contenti!!! E grazie per l'idea della salvia.

    Alla prossima e grazie a te!
    Aiuolik

    RispondiElimina
  24. Scusate se vi annoio ma questi durelli mi sono entrati nel cuore. Un suggerimento che ho trovato molto utile. Invece si aggiungere i durelli al soffritto, fare il soffritto a fuoco lentissimo e, quando pronto, mettere da parte al caldo. Scaldare bene la padella dove c'era il soffritto con pochissimo olio e farci tostare i durelli. Quando hanno preso colore aggiungere il soffritto e poi continuare la procedura descritta nella vostra ricetta meravigliosa. + salvia ;-) Ciao

    RispondiElimina
  25. @Andrea non ci annoi di certo!!! Grazie per il suggerimento che spero di seguire quanto prima.
    Alla prossima!
    Ciao

    RispondiElimina
  26. mia madre mi ha insegnato a cucinare i durelli di pollo, e sono più che squisiti.
    con peperoni, cipolle, e uovo girato. non possono mancare in una cena a buffet, tutti chiedono di cosa si tratta, e dopo l'assaggio è il primo piatto a terminare.
    scusate il ritardo e grazie per lo spazio.

    RispondiElimina
  27. io li ho provati ma è rimasto un sapore fortissimo di aceto, secondo te perché?

    martigna

    RispondiElimina
  28. Perchè non hai fatto evaporare il liquido a sufficienza, affinchè si perdesse acidità.
    La cottura inoltre deve essere molto (ma molto) più prolungata.
    60/70 minuti almeno.

    RispondiElimina

Non essere timido, lasciaci un commento!