venerdì 28 marzo 2008

Il venerdì napoletano: Calamarata


Eccoci al nostro appuntamento settimanale con la cucina napoletana. Non sappiamo ancora quanto potrà durare questa rubrica, ma non ci dispiace molto perché il fatto che la rubrica termina significa che anche il via vai di Uncle termina e infatti oggi torna definitivamente (o almeno questa è la novità, non fidiamoci troppo!) :-)

Oggi presentiamo la calamarata nella versione che Uncle ha preparato per Sign.ra Doriana e Una Mela. Abbiamo poi scoperto che versioni di calamarata ce ne sono tantissime (Cuochi di carta docet), ancora una volta chiediamo consigli a chi è più esperto di noi, visto che di pacchi di pasta di calamarata ne abbiamo ancora qui in Trattoria!

Ingredienti (per 5 persone):
  • 3 calamari medio / grandi
  • mezza fetta di pesce spada
  • 1 sardina
  • 500 gr. di pasta calamari
  • aglio 1 spicchio
  • olio evo
  • 800 gr. di passata di pomodoro
Preparazione:
Pulite i calamari privandoli degli occhi e dell'osso, lavateli e tagliateli a rondelle delle stesse dimensioni della pasta. Tagliate a cubetti il pescespada, deliscate la sardina e tagliatela a striscioline. Tritate l'aglio e fatelo soffriggere, aggiungete i calamari, il pescespada e la sardina. Fate soffriggere tutto per circa 10 minuti. A questo punto aggiungete mezzo bicchiere di vino bianco, lasciate sfumare e aggiungete la passata di pomodoro. Lasciate cuocere sino a completa cottura dei calamari (circa mezz'ora) a fuoco moderato.
A parte, cuocete la pasta, scolatela al dente e ultimate la cottura con il sugo.

Il trucco è distinguere la pasta dai calamari!

29 commenti:

  1. buonissima la calamarata...questa è la mia
    http://ipiaceridellavita.myblog.it/archive/2008/01/19/calamarata.html
    un bacio grande
    Annamaria

    RispondiElimina
  2. http://ipiaceridellavita.myblog.it/archive/2008/01/19/calamarata.html
    ho visto che prima non si era scritto bene il link:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  3. Grazie Annamaria!!! Me la sono segnata e la proporrò al cuoco :-)
    Per chi avesse problemi di visualizzazione del link, clicchi qui.

    RispondiElimina
  4. Che bontà, sento il profumino ed anche un languorino!!

    RispondiElimina
  5. bella questa pasta ed effettivamente come si fa a distinguere la pasta dai calamari :-) ?

    RispondiElimina
  6. ohhh ma tu mi fai venire sempre fame!!!!
    che buona (senza acciughe) c'è una versione anche sul "Sale e Pepe" di aprile! =)
    qua non l'ho ancora vista quella pasta, ma forse non l'ho cercata bene! =)

    RispondiElimina
  7. fantastico! non ho mai usato questa pasta, l'idea calamari-calamari è troppo divertente :))

    RispondiElimina
  8. La calamarata l'ho scoperta qualche anno fa qui a NApoli, e' buona e divertente, ma non sono ancora riuscita a farla come sideve, e' che non ho ancora un buon feeling con i calamari.....ci devo riprovare!
    La vostra e' veramente a regola d'arte!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  9. che buona...adoro i calamari e con la pasta non li ho mai mangiati..
    senti..ma come si fa a mettere i link nei commenti??
    Grazie :D

    RispondiElimina
  10. Dolci e non solo anche i nostri ospiti hanno gradito!

    Max visto che ti piace il pesce, se trovi la pasta provala!

    Elisa (basilico)...qui di solito è difficile trovare questa pasta. Uncle l'ha presa a Napoli e la settimana dopo io l'ho trovata all'Auchan in super-offerta :-))))

    Salsa di sapa anche a me piaceva molto l'idea calamari-calamari :-)

    Ciboulette fai la pace con i calamari e provala, merita veramente!

    Elisa prova prova e facci sapere! Per il link nei commenti ti ho risposto via mail ;-)

    Ciao a tutte/i,
    Aiuolik

    RispondiElimina
  11. Ricchissima di calamari questa pasta, una vera goduria!!!!

    RispondiElimina
  12. Ecco cosa devo assolutamente comprare da EATALY la prossima volta che ci vado... anche perchè i calamari di SABRINA e FRANCESCO i miei pescivendoli sono letteralmente da urlo!

    Un bacio
    Anna

    RispondiElimina
  13. Dolcetto ricchissima di calamari...in tutti i sensi!

    Cuochetta se i pescivendoli sono di fiducia, che aspetti ad acquistare la pasta? ;-)

    Ciao a tutte/i,
    Aiuolik

    RispondiElimina
  14. Adoro la calamarata, quella che preparo è un pò diversa ma anche la tua è accattivante, vedo che il consorte si è dato alle spese pazze a napoli, complimenti per la ricetta e per le bontà da portar via!!

    RispondiElimina
  15. NOOOOO!!!Troppo buona!!!!

    Ciao Aiuolik, sto preparando il menù a prezzo fisso. Ti faccio sapere.
    Baci e buon WE

    RispondiElimina
  16. Accetterei volentieri la sfida del distinguere pasta e calamari!! E poi questo formato lo devo assolutamente trovare..Baci, Elga

    RispondiElimina
  17. Beh, se mi invitate, saprei ben distinguere la pasta (che lascio tranquillamente ai buongustai) dai calamaretti (che me li pappo io)

    RispondiElimina
  18. Un esempio di come le ricette delle trattoria, vadano al di là dei confini regionali, seguendo come filo-conduttore la bontà!!!
    Complimenti

    RispondiElimina
  19. Anicestellato fammi avere la tua ricetta così magari proviamo anche quella :-) Tanto di pasta ne abbiamo!

    Cannelle buonissima! Aspetto il tuo menù, grazie!

    Elga pronta per la sfida?

    Anonimo come faccio a invitarti se sei anonimo? :-) In ogni caso...accetto la sfida :-P

    Lenny quando c'è da mangiare noi ci siamo!

    Ciao a tutte/i,
    Aiuolik

    RispondiElimina
  20. Ciao Aiuolik, quante belle ricette avete pubblicato nei giorni scorsi. Sono felice che la trasferta sia finita, ci saranno altre occasioni (magari vacanziere) per assaggiare le specialità napoletane ;-)

    RispondiElimina
  21. Ciao Aiuolik, ti rispondo qui perchè la mail di libero non riconosce il tuo indirizzo di posta e non mi permette di risponderti..ho ricevuto la mail e ti ringrazio..sei stata chiarissima e gentilissima!!!
    Un bacio

    RispondiElimina
  22. Grazie per questo angolino tutto partenopeo che mi fa sentire un pò a casa e poi sulla calamarata con la pasta di gragnano, che dire?
    E' davvero difficile capire qual'è la pasta e quale il calamaro, grandissima trattoria, un bacio e buon we!

    RispondiElimina
  23. buooooona
    Scusatemi se non riesco a starvi dietro con i meme, vorrei farli tutti, perchè perchè spesso sono molto carini come questo ma non ce la faccio col tempo... Bacioni

    RispondiElimina
  24. Ciao Cookie un giorno o l'altro vedrò anche Napoli, per ora sono contenta che la trasferta sia finita!

    Elisa sono contenta che il mio aiuto ti sia servito!

    Grazie Ady mi fa tanto piacere che abbia apprezzato la nostra versione partenopea :-)

    Giovanna, tranquilla non ci insegue nessuno :-)

    Ciao a tutte/i,
    Aiuolik

    RispondiElimina
  25. Conosco la calamarata solo grazie ai blog, mai mangiata o vista in giro questa splendida pasta. Sono contenta che Uncle sia tornato per restare :-) Nonostante il lato positivo culinario della trasferta, immagino che siate entrambi contentissimi. Buon WE, qui sembra essere arrivata la primavera. Alex

    RispondiElimina
  26. Ciao Alex allora quando vieni in trattoria te la prepariamo :-)

    Buon we,
    Aiuolik

    RispondiElimina
  27. Buonissima e mi ha sempre attirato questo"gioco" della distinzione ^.^
    A presto!

    RispondiElimina
  28. gustoso questo venerdi napoletano buona domenica

    RispondiElimina
  29. Gialla benvenuta in trattoria!

    Marcella il venerdì napoletano riserva sempre delle sorprese :-)

    Ciao a tutte/i,
    Aiuolik

    RispondiElimina

Non essere timido, lasciaci un commento!