martedì 27 gennaio 2009

Pane alle olive

lei pure mi vide
e forse sorrise
non sono sicuro, ma forse davvero sorrise
perché all'improvviso fu molto più forte l'odore del pane alle olive

Ogni volta che Aiuolik sentiva questa canzone pensava "che buono il pane alle olive, dovrò provarlo prima o poi". Ma tra il dire e il fare si sa, c'è di mezzo "e il".
Poi un giorno la decisione: "questo weekend proviamo il pane alle olive". Rimaneva solo da decidere se prepararlo hand-made o self-organized... Avendo sufficientemente tempo a disposizione e volendo lasciare le particelle libere di auto-organizzarsi, si è optato per un bel SOB (self-organized bread, come ribattezzato qui).

Allora, penserete voi, questo post non aggiunge niente alla blogsfera...Forse avete ragione, ma forse no, magari qualcuno vorrebbe sapere la quantità di olive da mettere, oppure vorrebbe sapere se ci è piaciuto, oppure solo vedere la foto, oppure volevamo solamente citare Daniele. Insomma, il post lo scriviamo lo stesso :-)
E per rispondere alla domanda "vi è piaciuto?" dovreste chiedere a Uncle e Pi che se ne sono sgalluppati la metà mentre aspettavano che il resto della cena fosse pronto!

Nota: forse voi siete più furbi di Aiuolik, ma dovete sapere che ogni volta la nostra eroina calcola tutti i tempi per scoprire quando iniziare la preparazione. Questo fine settimana, in un momento di super-intelligenza, ha realizzato che basta preparare il pane 23-24 ore prima di quando lo si vuole consumare.

Ingredienti:
  • 230 gr. di farina manitoba
  • 270 gr. di semola
  • 2,5 g di lievito di birra fresco (o un pizzico di quello secco)
  • 1 cucchiaino abbondante di sale
  • 350 ml d’acqua tiepida
  • 150 gr. di olive denocciolate
Preparazione:
Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida. In una ciotola grande versate la farina e il sale. Unite l’acqua col lievito, mescolate velocemente con le mani. L’impasto deve risultare molto morbido e appiccicoso. Coprite la ciotola con pellicola trasparente e lasciate lievitare l’impasto a temperatura ambiente (circa 20°C) dalle 18 alle 24 ore (noi di solito lo lasciamo 19 ore).

Quando sta per giungere l'ora X, armatevi di buona volontà e tagliuzzate le olive.

Trascorso il giusto numero di ore, rovesciate il composto su un piano abbondantemente infarinato. Spolveratelo con altra farina, quindi tirate quattro lembi di impasto, ripiegateli su se stessi e aggiungete le olive facendole entrare bene dentro l'impasto. Infine capovolgete in modo che le unioni dei lembi risultino nella parte bassa dell'impasto.

Trasferite l’impasto in un canovaccio leggermente infarinato e fate proseguire la lievitazione per altre 2 ore.
Pre-riscaldate il forno a 230°C e mettetevi dentro a riscaldare una pirofila/pentola/pyrex dai bordi alti e col coperchio.
Rovesciate l'impasto nella pirofila/pentola/pyrex bollente.
Coprite col coperchio e infornate per circa 30-40 minuti sempre a 230°C. Togliete la pagnotta dalla pirofila/pentola/pyrex e appoggiatela sulla griglia del forno e continuate la cottura per altri 10-15 minuti.
Sfornate la pagnotta e lasciatela raffreddare su una griglia, prima di tagliarla.

Sempre di domenica

16 commenti:

  1. meraviglioso!!! il pane alle olive è tremendamente buono, mi armo di pazienza e ci provo anche io!!! Buona giornata, Isabel

    RispondiElimina
  2. Di tutti i tipi di pane quello alle olive è il mio preferito. Riuscirei a cenare solo con quello.
    Sempre perfetta la crosta dei vostri pani.
    Un bacione
    Alex

    RispondiElimina
  3. La nostra eroina si è data alla panificazione?
    Il risultato è eccellente!
    Ciao

    RispondiElimina
  4. bhe vedere sto super panozzo alle olive è un piacere per gli occhi! :)

    RispondiElimina
  5. Bbbbbbbbono questo pane!! ne è rimasta una fetta per me?:)

    RispondiElimina
  6. anch e anoi piace molto il pane alle olive..anche se ci sembra non ne prenda mai abbastanz ail gusto!
    questo sembra riuscitissimo!!
    un bacione

    RispondiElimina
  7. Il pane alle olive e quello alle noci sono i miei preferiti ma hanno un grossissimo difetto: NON RIESCO A NON MANGIARNE L'INTERA PAGNOTTA !!!!!! :-D
    Bravaaa

    RispondiElimina
  8. interessante e buona anche la tua versione del pane alle olive, buona giornata!

    RispondiElimina
  9. Ww!! E' bellissimo, sembra uscito da una panetteria

    RispondiElimina
  10. Non aggiunge niente alla blogosfera??? A parte che io mi salvo immediatamente la ricetta, anche se so che mai e poi mai mi verra' come a voi, ma vado subito a fare un fischio a Mariluna, che tempo fa mi chiese la ricetta dei panini alle olove leccesi, ma io non la conoosco, e a naso questo mi sembra un'alternativa da svenimento :))
    Saluti a paniificatori e assaggiatori!!!

    RispondiElimina
  11. :O) lo adoro...fantastico prendo subito la nota nella mia agenda e corro a farlo questo fine settimana stavo cercando una ricetta cosi' e...finalmente!!!!Grazie!!!

    E che crosta....

    RispondiElimina
  12. cosa aggiunge questo post alla blogosfera? ACQUOLINA a volontà!
    Io adoro il pane, e adoro il pane alle olive!
    Questo poi, ha un'aria deliziosissima!
    C'è anche una fetta di pecorino? Gnam, grazie!

    RispondiElimina
  13. Complimenti! uno spettacolo di pane!!!! Buona serata laura

    RispondiElimina
  14. Pane fragrante e buona musica :-) Filoncini alle olive, panini alle olive, focaccia alle olive ... una vera tentazione! Baci

    RispondiElimina

Non essere timido, lasciaci un commento!