lunedì 28 luglio 2008

British monday: Tutto il mondo è paisà

Ladies and Gentlemen, Madam and Messieour, Hombres y Mujeres...Aiuolik is back!


Innanzitutto Aiuolik voleva ringraziare tutti per l'affetto dimostrato e per averle fatto compagnia con i vostri commenti durante la sua permanenza in Scozia.

video

Purtroppo la permanenza è stata breve, purtroppo il tempo per marinare il lavoro è stato meno del previsto e per via del lavoro ha dovuto partecipare ad eventi sociali senza poter scegliere di suo pugno quale locale e quale cibo testare...

Per esempio oggi vi raccontiamo l'esperienza dell'ultima cena scozzese del nostro super-erore preferito...

Dovete sapere che una cosa che Aiuolik evita durante i suoi viaggi è di recarsi in locali italiani. Giovedì quindi era ben contenta di recarsi al "The butterfly and the pig" (il nome gliel'avrà dato Zarrillo?) in compagnia dei suoi 14 colleghi di provenienza argentina, messicana, portoghese, greca e tedesca (Aiuolik unica rappresentante italiana!). Aiuolik era contenta perché "The butterfly and the pig" è un locale "very scottish" con tanto di musica dal vivo...

Il fato ha però voluto che il locale non potesse contenerci tutti e quindi bisognava sceglierne un altro... I tedeschi, i più numerosi, i più anziani e i più pignoli della compagnia, avevano fretta di trovare un altro locale e alla vista di "Fratelli Sarti, il meglio del buono" si sono letti il menù e hanno deciso che il locale era perfetto. Il resto della compagnia si è dunque lasciato guidare.

E Aiuolik? Aiuolik è stata subito segnalata ai proprietari come una compatriota e ha quindi scoperto che i simpatici fratelli Sarti sono di provenienza napoletana ('o sole e 'o mare come in Sardegna!) e cena italiana fu!

Per la cronaca, Aiuolik ha anche dovuto scegliere il vino per i suoi amici consigliando un nero d'Avola come rosso e un tocai come bianco (il vermentino era caldo, ahiloro!).

Il locale dei Fratelli Sarti è sicuramente molto caratteristico e dà agli stranieri quello che gli stranieri vogliono e pensano degli italiani: prosciutti appesi al soffitto, pacchi di pasta ovunque, barattori di passata di pomodoro everywhere :-)
A onor del vero va detto che dai Fratelli Sarti non si mangia affatto male (anche se Aiuolik si è rifiutata di mangiar pasta e ha optato per un'orata). Aiuolik, timidamente, ha preferito non fare un reportage fotografico di tutte le portate però la bruschetta l'ha fotografata e quindi bruschetta sia anche in Trattoria!

Ingredienti:
  • pane
  • pomodoro
  • basilico
  • olio extra vergine d'oliva
  • sale
Preparazione:
Tagliate i pomodori a pezzetti, conditeli con olio sale e basilico e lasciateli marinare un po'. Tagliate quindi il pane a fette e abbrustolitelo sulla brace. Versate su ogni fetta di pane il pomodoro condito e servite.

Italian do it better!

14 commenti:

  1. Bentornata cara! A volte nei ristoranti italiani all'estero si scoprono delle piacevoli sorprese.
    Dopo tre giorni di cucina alsaziana ora ci sta proprio bene una bruschettina.
    Un abbraccio, Alex

    RispondiElimina
  2. Vi ho scoperto da pochissimo. Da adesso in poi vi visiterò con frequenza giornaliera. See you soon.
    chicca

    RispondiElimina
  3. buonissima la brischetta....un baciotto
    Annamaria

    RispondiElimina
  4. Evviva la bruschetta cibo estivo per eccellenza ... anche all'estero! Bentornata!

    RispondiElimina
  5. Alex grazie!!! Non so io evito i ristoranti italiani se non altro perché mi piace sperimentare cose non note...però i fratelli Sarti sono in gamba :-)

    Chicca benvenuta in Trattoria!!!

    Unika un baciotto anche a te!

    Twostella a me la bruschetta piace anche e poi per via della dieta senza pomodoro di Uncle ne mangio veramente poca in patria :-)

    Ciaooooo,
    Aiuolik

    RispondiElimina
  6. Bentornata!!!
    Eh.. in effetti neppure io andrei a mangiare italiano fuori patria però dai.. l'importante è che hai mangiato bene..
    per la bruschetta... che buonaaaa!!!

    RispondiElimina
  7. bentornata anche a te e buona bruschetta....ci sta sempre bene... ad ogni ora del giorno....ciaoooo!!

    RispondiElimina
  8. arieccotiiiiii bentornata!!! che buona la bruschetta! grazie per le fotine!

    RispondiElimina
  9. Ciao Aiuolik, ben tornata! Ti capisco, anch'io evito i ristoranti italiani all'estero come la peste. Purtroppo capita sempre l'amico o il collega che con tutte le buone intenzioni di questo mondo, per farti sentire "a casa", ti trascina nella trattoria con i prosciutti appesi, le ghirlande d'aglio e peperoncini e la musica di Celentano/Ramazzotti a palla.
    L'altra sera con un'amica si parlava proprio di questo, eravamo in una nota pizzeria Londinese accanto ad una famigliola di Italiani in vacanza che si è precipitata ad ordinare una mega porzione di maccheroni al sugo. Ora, passi per noi due che viviamo qui e se ci vien voglia di pizza ci dobbiamo accontentare di quel che passa il convento (le pizze fra l'altro li sono buone) ma loro??? Capisco che ci sono persone con gusti difficili ma con tutte le pizze e pastasciutte ottime che si possono mangiare a casa loro e con tutte le specialità esotiche che invece possono sperimentare qui se ne vengono a mangiare pasta al sugo scotta a Londra?? Non mi capacito...

    RispondiElimina
  10. Troppo fortunatooo..la Scozia é magica, mi piacerebbe tanto andarci!

    RispondiElimina
  11. Aiuolik :O ma come la bruschetta ehehehe avrei preferito vedere l'orata :P :)))

    RispondiElimina
  12. Elisa diciamo che le cose importanti sono il cibo e la compagnia...in questo caso mi è andata bene su entrambi i fronti :-)

    Morettina grazie!

    Astrofiammante e dire che io di bruschette ne mangio proprio poche, dovevo capitare a Glasgow :-)

    Sara il piacere è tutto mio!

    Danda sottoscrivo in pieno il tuo commento! Anche se ho dei parenti che mangerebbero la pastasciutta in qualunque parte del mondo...per poi finire a lamentarsi del fatto che non è buona come in Italia!

    Night se decidi ti consiglio di fare una cappatina a Glasgow ma di sicuro devi visitare Edimburgo!

    Tatiana hai perfettamente ragione...but I'm shy :-) Comunque l'orata era buona :-P

    Ciaooo,
    Aiuolik

    RispondiElimina
  13. anche io come te avrei evitato la pastasciutta....

    eppure in una ristorante italiano in un paesino vicino Monaco (ho ceduto alla terza settimana :P) ho mangiato una pizza degnissima di questo nome, e anche dell'appellativo "buona" e un tiramisu' fantastico!

    RispondiElimina

Non essere timido, lasciaci un commento!