mercoledì 8 febbraio 2012

Una Gamberotta a Barcellona: Can Maño

Aiuolik riceve visite e non visite per modo di dire, visite importanti. Sì, stiamo parlando di Sign.ra Doriana e Una Mela (mica pizza e fichi, a proposito ma la pizza coi fichi come sarà?) e così bisogna trovare qualche nuovo locale da visitare e da recensire.


Cercando in rete, Aiuolik legge del ristorante (ristorante?) Can Maño "una vera istituzione" e così lo propone ai suoi ospiti che più per curiosità che per altro decidono di provare. 



Una volta scesi a Barceloneta i nostri eroi si dirigono dunque verso Carrer de Monjo e quando arrivano al numero 11 e subito dopo al 13, rimangono un pochino perplessi. Ma è un ristorante questo? Effettivamente la gente dentro è seduta ai tavoli e mangia. L'ingresso è un po' angusto, ma Aiuolik si fa strada tra un frigorifero e alcuni commensali e il cameriere le fa cenno di entrare. Si scoprirà solo in seguito che quella era l'uscita posteriore... il perché le guide indichino tale indirizzo e il perché il cameriere non ci abbia detto di cambiare strada, li ignoriamo.

Il menù è scritto in catalanocastillano, in inglese e in italiano! Toh! Che strano... Il cameriere arriva per le ordinazioni e in men che non si dica inizia a parlare in dialetto sardo...ed ecco spiegati i 4 mori nelle bottiglie di sughero presenti qua e là. 


Sign.ra Doriana si sente subito a casa, e questo (a detta di Aiuolik) condizionerà non poco la tabellina coi voti.


Tabella di Valutazione
Gusto Prezzo Ambiente Cortesia
L'Intrepida Aiuolik 2.254.752.54
Sign.ra Doriana 5535
Una Mela 3 5 2 4
Media Totale 3.42 4.92 2.5 4.33

Il voto alto per la cortesia,  l'avete già capito, tra conterranei si instaura sempre quel "di più" e quindi nessuno dei nostri eroi ha potuto dare un voto basso al nostro cameriere di Elmas! L'ambiente forse si era già capito dall'ingresso dei nostri eroi. Diciamo che è tutto molto spartano, cucina a vista ma nel senso che sta lì di fronte e non avendo porta "la vedi", tovagliette di carta usa e getta, sedie appartenenti a stock differenti e mobilia con cibo e liquori in ogni angolo. Insomma, l'ambiente è quello che è ma (e qui viene il bello!) il locale è stra-colmo al punto che a un gruppo viene chiesto di aspettar fuori. Sarà solo perché in Internet sta scritto "una vera istituzione"? Di sicuro, fa gola il prezzo e anche lo "scontrino" dà un'idea del locale.


Il vostro occhio attento avrà però notato una certa discrepanza nella valutazione del gusto. Sign.ra Doriana presa da un momento di sardità (o di sordità?) non ha resistito da dare un 5, anche se quei carciofi non è che poi li ha mangiati mica tutti per il fatto che avevano lasciato anche delle foglie un po' durette. Una Mela è molto più equilibrata anche se, ci tiene a dirlo, se si fosse fermata alla trigliette avrebbe dato un bel 5 anche lei, insomma quei carciofi hanno proprio abbassato la media. E che dire del voto di Aiuolik? Facciamo parlare lei... La tortilla di patate non era una tortilla (che sarebbe poi quella cosa bassissima nella foto qui sotto), i carciofi (sempre loro) andavano puliti delle foglie più dure, ma soprattutto (!) non si possono non avere dolci freschi!!! Eh, sì, ad Aiuolik la vista di yogurt, crem caramel e quant'altro tolti da una confezione di plastica e impiattati l'ha fatta inorridire e così non è ancora convinta che 2.25 sia il voto giusto, ma tant'è!


Riassumendo, non sappiamo dire se è "una vera istituzione" ma per pochi euro vale la pena farci un salto!

Ca Maño o Acca' magno?

2 commenti:

  1. AIU' mi fai morire... :*DDD
    Noooo i carciofi duri no, li detesto!!!!
    Pensa che io lo stracuocio addirittura... da un estremo all'altro :*DDD

    Però dai, un localino così, capiti i lati negativi, potrebbe essere carino... in genere nei posticini "imbucati" si mangia bene a poco prezzo... ma, da brave bloggherine, diamogli una svegliata per i dolci eh!!!??? ^___________^
    Un bacione!!!!

    RispondiElimina
  2. sIGNORA dORIANA11 febbraio 2012 12:59

    Anche il grande chef che trovi sui manifesti a Barcellona, ha lasciato in cottura le foglie dure dei carciofi, mangiandole sfogliate dopo la cottura. La cucina merita, basta prendere i piatti di pesce e lasciar perdere contorni e dolci... e basta non andare al cesso!Nella piola si va per mangiare e lì si mangia cordialmente, accompagnati da complessi musicali di disperati, meglio di così!E se vuoi qualcosa di più... c'è mirto, fileferru e vernaccia!Confermo i voti.

    RispondiElimina

Non essere timido, lasciaci un commento!