venerdì 5 ottobre 2007

Zuccotto bicolore

Non avevamo mai provato a fare uno zuccotto e la cosa, lo confessiamo, ci incuriosiva non poco, così ci siamo armati di buona volontà e abbiamo prodotto questo zuccotto.

I nostri ospiti hanno gradito e questo è, al solito, l'importante!

Ingredienti (per 8 persone):

  • 400 gr. di pan di Spagna in 3 dischi (noi abbiamo usato quello già pronto, ci spiace!)
  • 1 bicchiere di Rum
  • 4 tuorli
  • 160 gr. di zucchero semolato
  • 500 ml. di latte
  • 70 gr. di farina
  • 1 bustina di vanillina
  • 70 gr. di cacao amaro
  • 300 ml. di panna liquida
  • 40 gr. di gocce di cioccolato
  • zucchero a velo vanigliato q.b.
Preparazione:
Riducete due dei dischi di pan di Spagna a triangoli allungati e spennellateli con rum diluito. Spennellate con rum opportunamente diluito le pareti dello stampo da zuccotto (noi abbiamo usato un pirex semisferico da 2 litri).

Rivestite l'interno dello stampo con una parte dei triangoli, sistemandoli con le punte che si incontrano al centro del fondo. Mettete in frigorifero.
Montate i tuorli con lo zucchero semolato. Incorporate quindi la farina e la vanillina e, infine, il latte che avrete precedentemente portato a ebollizione. Travasate il composto in un tegame e portatelo lentamente a bollore, sempre mescolando. Fate bollire per 5 minuti.

Trasferite metà della crema in un'altra ciotola e incorporate il cacao in polvere setacciato, sempre mescolando. Montate quindi 1/3 della panna (100 ml.) e aggiungetela alla crema raffreddata.
Montate il resto della panna e aggiungetela alla crema chiara raffreddata. Infine, aggiungete le gocce di cioccolato.
Versate la crema chiara nello stampo.

Copritela con uno strato di triangolini di pan di Spagna.

Completate con la crema scura.

Chiudete con il terzo disco di pan di Spagna, opportunamente riadattato al vostro stampo e spennellato con rum diluito.
Coprite con pellicola trasparente e riponete in freezer dove dovrà stare per almeno 4 ore.
Al momento di servire, immergete lo stampo in acqua calda per qualche istante e capovolgete in un piatto da portata.

Spolverizzatelo con lo zucchero a velo, aspettate 10 minuti e servite.

Buono per ogni occasione!

13 commenti:

  1. Complimenti per la perfezione e la golosità del tuo zuccotto!!!
    Ti va di vederne un'altra versione un pò approssimativa?

    RispondiElimina
  2. Ricordo che le mie "future" coinquiline tedesche 15 anni fa mi prepararono proprio lo zuccotto come "dolce di benvenuto in Germania". Da allora non l'ho più mangiato ... sarebbe ora, no? E poi oggi ben due versioni :-) Buon WE, Alex

    RispondiElimina
  3. è il mio sogno di cuoca provetta quello di fare uno zuccotto e non ci ho ancora provato, il tuo è invitantissimo!!
    FAMEEEEEEEEEEE!!!!

    RispondiElimina
  4. ma è bellissimo!!! secondo me quando invitate qualche ospite sentite gli urli di gioia!!
    un bacio e buon week end!

    RispondiElimina
  5. Buonissimo!! a quest'ora con il caffè ci starebbe benissimo!!
    non potete fare ste' cose voi della Trattoria...!!! :-)))
    buonissimo fine settimana!!!
    ciao
    Grazia

    RispondiElimina
  6. non si direbbe mica che è stata la prima volta..che brava!

    RispondiElimina
  7. Carissime...che cosa devo dire io? Sono in ufficio con un bellissimo zuccotto virtuale che mi guarda e sto pranzando ora (h. 16.43)...si può???

    Lenny...anche il tuo dev'essere buonissimo! GNAM! GNAM!

    Buon weekend a tutte!
    Aiuolik

    RispondiElimina
  8. ha un aspetto buono buonissimo ;)
    non mi fai aspettare la prossima estate per assagiarlo...vero?
    ciau

    RispondiElimina
  9. No Shaghy, non ti faccio aspettare la prossima estate...però ne riparliamo tra qualche chiletto ;-)

    Ciaooo,
    Aiuolik

    RispondiElimina
  10. diciamo dopo Natale ;)

    RispondiElimina
  11. Bellissimo e buonissimo lo zuccotto! Ma ora mi ricordo una cosa: tempo fa avevi promesso una terza versione delle pardule. A quando la lieta ricetta? Siamo tornati da poco da Maracaibo, io e la mia piccola bijoux, quindi siamo liberi per gli assaggi!

    RispondiElimina
  12. Eh, caro Corto, per le pardule dovrai aspettare perchè ora siamo a dieta (anche lo zuccotto risale a prima della dieta!)...però ti informo che Maria Rosa ci ha promesso la sua ricetta per cui il prossimo tentativo sarà proprio quello!

    Ciao,
    Aiuolik

    RispondiElimina
  13. Perfettooo..e grazie per le spiegazioni!non mi ci sono ancora cimentata :) Buona domenica!

    RispondiElimina

Non essere timido, lasciaci un commento!